Torcicollo Spastico

Introduzione Torcicollo

Il dr. Caputi illustra il torcicollo differenziando tra torcicollo
doloroso e torcicollo spastico

Il torcicollo rappresenta una condizione rara, ma di grande impatto emozionale e sociale.

Si presenta con una deviazione della testa, prevalentemente da un lato, destra o sinistra, ma spesso la distorsione posturale è più complessa così come si vede nelle immagini.

E' causato da una contrazione anomala dei muscoli del collo, soprattutto lo sterno cleido-mastoideo (SCM), che interviene in quasi tutti i movimenti della testa. Questo muscolo si riconosce nella parte anteriore del collo, convergendo da destra e da sinistra verso lo sterno (vedi figura a colori, in verde lo SCM di sinistra). In questa malattia, esso appare teso come una corda, prevalentemente da un lato. Ma non è il solo muscolo coinvolto, altri muscoli, più profondi e meno appariscenti sul piano cutaneo contribuiscono al mantenimento della postura anomala.

I muscoli interessati

Sterno cleido mastoideo

Il torcicollo è soprattutto un disordine del movimento della testa. I muscoli coinvolti sono in uno stato di contrazione continua, e non riescono a rilassarsi, neanche quando dovrebbero, con alterazione del movimento, oltre che della postura. Col tempo le alterazioni posturali interessano tutto il corpo, con deformità della colonna vertebrale. L'ammalato è costretto alla torsione del tronco per guardare in avanti. Il raddrizzamento è possibile a tratti, con un "gesto antagonista" che corregge per un momento la deviazione della testa; tipicamente il dito indice sul mento. La figura qui di lato indica lo sterno cleido mastoideo, il muscolo principalmente coinvolto.

L'origine

quadro di torcicollo prima e dopo l'intervento

Un caso esemplificativo con una paziente fotografata prima dell'intervento, e quindi dopo aver subito l'intervento ad uno e due anni di follow-up. Si noti il progressivo miglioramento e come le deformazioni cifo scoliotiche presenti prima dell'intervento siano completamente scomparse.

Il torcicollo si manifesta quasi sempre nel corso della vita, ma talora è presente già alla nascita. La causa immediata è talora rappresentata da un conflitto vascolare, ma spesso sfugge. Occasionalmente consegue ad un infezione del sistema nervoso centrale, detta encefalite. È generalmente inquadrato nel vasto campo delle distonie. In questo caso si tratta di una distonia "segmentale" che interessa cioè un singolo distretto corporeo.

I sintomi

All'inizio il paziente lamenta un senso di tensione o anche di dolore al collo, che può far pensare ad una malattia artrosica o spondilosica. Dei casi da noi pubblicati, ben 7 avevano subito interventi di chirurgia spinale per spondilosi cervicale. Questo studio è stato messo in copertina sulla prestigiosa rivista "Stereotactic and Functional Neurosurgery", come si vede nell'immagine qui sotto.

Evoluzione

Successivamente compaiono gli spasmi muscolari, con rotazione improvvisa della testa. Alla fine la deviazione della testa diviene persistente, ma la presenza di parossismi rimane per tutta la durata della malattia. I movimenti della testa risultano impacciati e limitati soprattutto dal lato opposto alla deviazione. La necessità di stabilire un compenso e di mantenere allineato l'asse visivo, induce deformazioni complesse della postura con deformazioni cifo-scoliotiche. Si osservi nella figura d'apertura come i cambiamenti cifo--scoliotici indotti dal torcicollo regrediscano progressivamente dopo l'intervento.

Terapia conservativa

All'inizio la terapia medica, a base di benzodiazepine, aloperidolo o altri tranquillanti maggiori, ed antidolorifici, riesce a mitigare i sintomi. Ancora più efficace risulta la terapia con tossina botulinica, il cui scopo è quello di paralizzare i muscoli interessati dalla contrazione anomala.

Terapia chirurgica

Uno dei primi  pazienti

Uno dei primi casi trattati, circa 30 anni fa. A destra, nello stesso riquadro, la linea rossa, rispetto a quella ocra, dimostra come la motilità del collo migliori dopo l'intervento. Lo studio sulla motilità è stato riportato in copertina su una prestigiosa rivista internazionale: Stereotactic and Functional Neurosurgery

Dopo che la terapia conservativa è risultata inefficace, c'è indicazione per un trattamento chirurgico. Vi sono fondamentalmente due tipi di intervento: uno sul sistema nervoso centrale che mira alla distruzione di piccole aree che regolano i movimenti complessi (nei nuclei della base), uno sulle radici nervose, e sul nervo accessorio spinale, all'emergenza dal midollo spinale, e dirette ai muscoli interessati dallo spasmo. In alternativa si sezionano le diramazioni ultime dei nervi cervicali lungo i muscoli interessati.

Più recentemente è stata introdotta la stimolazione cerebrale profonda, ma i risultati sono più incerti ed ancora in sperimentali.

Rorcicollo, figuratorcicollo operato Noi pratichiamo la rizotomia intradurale selettiva secondo le indicazioni del Porf. Nashold. Dei 59 pazienti operati, oggetto dei nostri studi, l'85% ha ottenuto risultati positivi, il 53% di questi un risultato eccellente con riallineamento posturale completo.

Risultati

I risultati sono buoni quando le indicazioni sono appropriate. Le figure a destra illustrano nell'ordine una giovane paziente prima e dopo l'intervento. L'allineamento del collo, così come pubblicato su Stereotactic and Functional Neurosurgery, appare migliorato sia in condizioni statiche che dinamiche. Si guardi la figura il grafico che mostra il miglioramento della posizione e della motilità post-operatoria del collo (La linea ocra rappresenta la condizione preoperatoria).


Riferimenti scientifici:

Friedman AH, Nashold BS, Sharp R, Caputi F, Arruda J.: Treatmentof spasmodic torticollis with intradural selective rhizotomies. J Neurosurg 78:46-53, 1993

Caputi, B. Nashold, R. Spaziante: Analysis of static and kinetic abnormalities typical of torticollis and post-operative changes" Stereotactic and Functional Neurosurgery 1995: 64:16-31

Greenberg: Handbook of Neurosurgery, 2001, 5th edition, Thieme Medical Publisher
__________________________________________________________________________________________________

Si noti che queste informazioni sono di carattere generale e non autorizzano ad estrarne conclusioni diagnostiche e terapeutiche. Qualsiasi caso va discusso, verificato e diagnosticato col medico abilitato al trattamento ipotizzato.

Il testo e le immagini sono coperti dal diritto d'autore. Qualora il contenuto di queste pagine venga usato per integrare altri siti si prega di riconoscerne l'origine inviandone nota @ mail all'autore e di creare un link.

Sito certificato dall' HON, c/o Università di Ginevra ( Il certificato ) | Convenzionato con le Assicurazioni

Prenotazioni ed Informazioni


Cl. Madonna della Fiducia, Via A.Baccarini,
54 ROMA (mappa) | 06 78462-1 (ore 8-20)

Clinica ARS MEDICA Via Cesare Ferrero di Cambiano 29 ROMA (mappa) Visite di mercoledì 06 06 36208-923; -924 (ore 9-20)